caritaschldren_chi_siamo-sostegno_distanza-come_operiamo

I protagonisti di questa forma di solidarietà sono quattro:
Il missionario come referente locale, il bambino come beneficiario dell’opera di solidarietà, il sostenitore in qualità di finanziatore e la Caritas Children Onlus in qualità di garante e organizzatore del sostegno a distanza.

Il missionario individua un bambino nel suo territorio e attraverso una scheda personale, che contiene nome, foto e informazioni fa conoscere, tramite Caritas Children Onlus, al sostenitore l’identità, la storia e le problematiche del bambino. Il missionario è a tutti gli effetti il “garante” locale con il compito di inviare gli aggiornamenti ai sostenitori, gestire le donazioni ricevute, controllare i progressi dei bambino e tenere i contatti con Caritas Children.

Il sostenitore è colui che assume l’impegno morale di aiutare un bambino attraverso il sostegno a distanza. Può essere una persona, una famiglia, una società, una classe di studenti, un gruppo di amici, ecc. Il sostenitore si impegna a versare per almeno un anno l’importo di 26 euro al mese, pari a 312 euro annui. Il versamento si può effettuare nei termini e nel modo preferito: mensile, bimestrale, trimestrale, semestrale o annuale (anticipato).

Dalla somma versata dal sostenitore, Caritas Children Onlus detrae solo il 12% che trattiene per finanziare e garantire il funzionamento l’organizzazione.

Caritas Children Onlus segue ogni fase del progetto e assicura che la somma destinata giunga effettivamente nelle mani del missionario di riferimento perché la consegni al bambino nella forma più opportuna.